Ci mancava la Brexit

Scritto da Teatro della dodicesima 0 Comment

SINOSSI Londra, Giugno 2016, alla vigilia del referendum sulla Brexit, un gruppo di ragazzi italiani, ognuno nel proprio campo ben integrato nel tessuto sociale inglese, si trova a fare i conti con un’eventuale decisione del Regno Unito di uscire dalla U.E. C’è chi palesa una forte preoccupazione, chi finge di non pensarci e chi è impegnato in altro, ma nessuno sottovaluta l’evento. La sicurezza, la professionalità che hanno conquistato, con impegno e con merito e non con “altri mezzi”, vacilla e tornare in Italia potrebbe voler dire non trovare spazi nei settori lavorativi dove oggi si muovono. Sarà l’incertezza su cosa potrebbe succedere, se gli inglesi decidessero di isolarsi, sarà per una serie di situazioni personali che si stanno evolvendo, comunque, ai ragazzi sorgono dubbi, sentono che devono affrontare e risolvere problemi e paure, non solo del momento, fino ad ora “accantonati”, ma non perdono la voglia di stare insieme, di scherzare, la leggerezza e la fiducia nel futuro. 23 Giugno 2016, il referendum ha sancito la volontà degli inglesi di uscire dall’Europa e i nostri giovani protagonisti non possono che prenderne atto. Li vedremo decidere, adottare “contromisure”, sentendosi responsabili delle loro scelte, lontani da casa, di cui hanno, giustamente, nostalgia, ma decisi a continuare un’importante esperienza di vita, in un Paese che, nonostante tutto, considerano il loro, in quanto Cittadini Europei. Tra riflessioni più o meno serie, battute e situazioni esilaranti e inaspettate rivelazioni si arriva ad… Ottobre 2017. In Gran Bretagna, a seguito di dibattiti istituzionali e volontà popolari, sempre in perfetto stile “British”, sono messe in atto alcune iniziative che, pur se “soft”, hanno confermato l’inevitabilità dell’uscita dalla Comunità. Anche per i ragazzi son cambiate alcune cose, anzi, parecchie, ma, tra amori che iniziano, si consolidano e finiscono, scelte personali e naturali divisioni, non viene mai a mancare, fra di loro, l’amicizia profonda, tenera e disinteressata. I giovani della loro età si riconosceranno, chi è genitore vedrà i propri figli e chi non ne ha potrà farsi un’idea di cosa sono, cosa pensano i ragazzi che incontrano nella vita. Buon divertimento

I commenti sono chiusi.

 

Seguici su Facebook

Spettacoli

9 dicembre - RototomCrew

Proiezione del documentario sulla storia del Rototom dal 1991 ad oggi con l'intervento del rigista Tommaso D'Elia. A seguire: Sound Sytem ...

Ci mancava la Brexit

SINOSSI Londra, Giugno 2016, alla vigilia del referendum sulla Brexit, un gruppo di ragazzi italiani, ognuno nel ...

Dal Mattino si vede il buongiorno

Compagnia "Li..Buattari" Tutto si svolge all'interno di una famiglia medio borghese contemporanea, retta da solidi principi o, come altri direbbero, un ...

Costruttori di favole

Saggio del corso "costruttori di favole 2016-2017", tenuto dal professore Alberto Bellandi.

Lezione di prova corso di recitazione

Sono aperte le iscrizioni al corso di recitazione per il 2017-2018 -Informazioni generali - Il corso prevede un incontro settimanale di 3 ...

 

News

LA SETTIMANA BRAVA - Seminario di Antone

LA SETTIMANA BRAVA 7 GIORNI INTORNO ALLA SCENEGGIATURA DE “LA NOTTE BRAVA” SCRITTA DA P. P. PASOLINI Seminario condotto da ...

9 dicembre - RototomCrew

Proiezione del documentario sulla storia del Rototom dal 1991 ad oggi con l'intervento del rigista Tommaso D'Elia. A seguire: ...

Chi è di scena? Bando di partecipazione

Bando per il concorso Chi è di scena? 23-25 Febbraio presso il Teatro della Dodicesima Scarica il bando e il ...

Master Class Con Gilberto Scaramuzzo

MASTER CLASS DI GILBERTO SCARAMUZZO Il lavoro prevede la presentazione teorica e la sperimentazione pratica degli elementi fondamentali ...

 

Dove siamo

Via Carlo Avolio, 60 - Roma (zona Eur-Spinaceto)