Insegnante: Angela Muscogiuri

Durata: 12 incontri da due ore una volta a settimana

Giorni e orari delle lezioni: Martedì ore 19-21

Periodo: da definire

Numero partecipanti: Massimo 10 allievi a classe

Obiettivi del corso
La dizione è una materia tecnica, fondamentale per l’allievo che voglia approcciare allo studio della recitazione e al mestiere attoriale. Fondamentale non solo per la necessità di essere neutri e privi di caratteristiche regionali e accenti lì dove sia richiesta una neutralità, ma anche per poter conoscere a tal punto i fonemi della lingua italiana da poterli usare a proprio piacimento nelle situazioni in cui sia necessario interpretare un personaggio con un regionalismo di provenienza diversa dalla propria ( capacità sempre più richiesta nel cinema e nella fiction).
In quanto materia tecnica occorre quindi considerarla come una vera e propria ginnastica e non avere un approccio intellettuale e teorico.
Il fraintendimento che spesso fa avvicinare l’allievo a questa disciplina come a una materia teorica nasce dal nome. Per dizione, infatti, si intende lo studio e l’applicazione delle regole degli accenti della lingua italiana. Solo ed esclusivo studio delle regole, quindi.
Per quanto, ovviamente, per l’allievo sarà indispensabile studiare le regole della dizione italiana, se il tutto si riducesse solo a questo aspetto, non sarebbe indispensabile un insegnante né tantomeno una scuola.
La materia “dizione”, invece, è molto di più. Nelle lezioni l’insegnante guida l’allievo ad acquisire una conoscenza del proprio corpo, della propria respirazione e della propria voce per portarlo ad una consapevolezza totale del proprio “strumento” affinché  possa poi utilizzarlo nella maniera più corretta.
Ognuno di noi, infatti, nasce neutro dal punto di vista del suono (se alla nascita fossimo stati  portati in Cina e cresciuti da una famiglia cinese parleremmo cinese malgrado la nostra provenienza italiana!), quindi apprendiamo i fonemi della nostra lingua semplicemente per imitazione. Impariamo a parlare per imitazione e imitiamo sia i suoni corretti che quelli sbagliati, adattandoli ovviamente nell’emissione alle caratteristiche del nostro apparato fonetico e respiratorio. Nasciamo quindi “perfetti” e acquisiamo vizi di respirazione e pronuncia crescendo. Chi frequenta un corso di dizione lavorerà per mandare via le cattive abitudini ed acquisirne delle nuove corrette.
Gli allievi lavoreranno in gruppo per quanto riguarda l’acquisizione dei suoni e della respirazione corretta ma il lavoro correttivo dell’insegnante sarà mirato a correggere le difficoltà specifiche di ognuno. Il lavoro di gruppo è fondamentale perché l’allievo oltre a correggere i propri difetti possa ascoltare e imparare anche dal lavoro e dalle difficoltà altrui.

Programma delle lezioni:

Ogni lezione, si dividerà in diverse fasi:
Rilassamento e lavoro fisico per sciogliere le tensioni muscolari che possono influire sulla respirazione e sull’articolazione;
Studio della respirazione ed esercizi;
Esercizi di articolazione e pronuncia;
Lavoro sul testo, studio degli accenti e applicazione degli esercizi sul testo recitato.

 
if (is_page(3030)) { query_posts(‘cat=22‘); } ?>

Seguici su Facebook

Spettacoli

Lezione di prova corso di recitazione

Sono aperte le iscrizioni al corso di recitazione per il 2017-2018 -Informazioni generali - Il corso prevede un incontro settimanale di 3 ...

Fake -

Sei uno studente in crisi? La sessione estiva è alle porte? Sei indietro con lo studio, nonostante i propositi di ...

Figli della libertà

Domenica 7 Maggio 2017 - ore 20.30 Presentazione delle attività Oikos e del ciclo di incontri Incontro: "educare ai diritti", esaminiamo ...

LE CITTA’ NON DIMENTICANO VIAREGGIO

LE CITTA’ NON DIMENTICANO VIAREGGIO CONTINUA IL VIAGGIO DI OVUNQUE PROTEGGI Racconto sulla Strage ferroviaria del 29 giugno 2009 Venerdì 5 maggio 2017 ...

Uguali e diversi

Piccola bottega degli artisti

 

News

Stage di Cinema

Seminari della dodicesima Condotto da:Pietro De Silva 18,19 e 25,26 marzo 2017 dalle h 16:00 alle h 19:00

Appuntamento al Foyer

Una serata dedicata alla condivisione di idee e passioni, al legame tra parole, matematica e vino. Incontro con Franco ...

MAG

L’associazione culturale “MAG – Movimento Artistico Giovanile” è una realtà nata nel 2010 dall’unione di tre giovani artisti ...

Costruttori di favole

Da ottobre riapre il cantiere di COSTRUTTORI DI FAVOLE il laboratorio teatrale che trasforma i grandi in personaggi ...

Chi è di scena? - Concorso rivolto ai g

CHI È DI SCENA? CONCORSO RIVOLTO AI GRUPPI TEATRALI DEL MUNICIPIO IX Art. 1 FINALITÀ DEL CONCORSO L'Associazione Spinaceto Cultura con ...

 

Dove siamo

Via Carlo Avolio, 60 - Roma (zona Eur-Spinaceto)